Arredamenti Martinel

Baxter

Yves Baxter consolle

Richiedi il prezzo per questo prodotto cliccando sul pulsante in fondo alla pagina.
Yves Baxter consolle
CLICCA LA FOTO PER INGRANDIRE
PAGAMENTO SICURO
PRODOTTI ORIGINALI
Baxter

Yves Baxter consolle

Richiedi il prezzo per questo prodotto cliccando sul pulsante in fondo alla pagina.

 

Per un angolino esclusivo e molto personale ecco "Yves" la consolle della collezione Baxter. Colore, finiture e materiali, sono un insieme di armonie sia alla vista che al tatto. "Yves": il suo design è semplice e tradizionale, la sua funzione è comoda e pratica e le sue caratteristiche uniche ed irripetibili. "Yves" by Baxter.

...

Altre informazioni

 

Per un angolino esclusivo e molto personale ecco "Yves" la consolle della collezione Baxter. Colore, finiture e materiali, sono un insieme di armonie sia alla vista che al tatto. "Yves": il suo design è semplice e tradizionale, la sua funzione è comoda e pratica e le sue caratteristiche uniche ed irripetibili. "Yves" by Baxter.

Finitura base:

Metallo ottonato satinato

Metallo brunito spazzolato a mano

Metallo nichelato satinato con vernice opaca

Finitura piano:

Pelle

Dimensioni:

140 x 40 x h 76 cm

Altre informazioni


 

Per un angolino esclusivo e molto personale ecco "Yves" la consolle della collezione Baxter. Colore, finiture e materiali, sono un insieme di armonie sia alla vista che al tatto. "Yves": il suo design è semplice e tradizionale, la sua funzione è comoda e pratica e le sue caratteristiche uniche ed irripetibili. "Yves" by Baxter.

Finitura base:

Metallo ottonato satinato

Metallo brunito spazzolato a mano

Metallo nichelato satinato con vernice opaca

Finitura piano:

Pelle

Dimensioni:

140 x 40 x h 76 cm

Baxter

Sono Luigi e Paolo Bestelli i fondatori dell’azienda Baxter, nata solo nel 1990 nella Brianza, da sempre terreno fertile nella produzione di mobili d’eccellenza, ma sviluppatasi fin da subito in un panorama internazionale.

Una grande passione per il cuoio è all’inizio di tutto, in questa azienda giovane, dove l’amore per un materiale si è consolidato con la cultura della manifattura, ponendo una grande attenzione per i dettagli. Questo ha permesso di rendere i prodotti unici, trasformando con semplicità il cuoio, e la pelle, in abiti speciali che parlano dei segni del tempo e tracciano le linee del futuro. Un futuro tutto da scrivere, ma con un presente che ha consolidato il Made in Italy nel mondo e ha fatto di Baxter un'azienda di successo.

Roberto Lazzeroni

Roberto Lazzeroni è nato a Pisa, la città in cui ha scelto di vivere e lavorare. La sua formazione professionale è il risultato di studi - Arte e architettura a Firenze.
Sin dall'inizio ha sempre mostrato interesse sia per i fenomeni del mondo dell'arte concettuale che per quelli del design radicale.
 
All'inizio degli anni '80 ha iniziato a interessarsi al design industriale e d'interni, una specializzazione che definisce "fondamentale" per il seguente approccio al mondo del "prodotto industriale".
 
Un grande conoscitore della storia del design e dei suoi segni correlati, è molto abile nel mettere quotidianamente in pratica questa conoscenza.
Parlando dei suoi progetti, Lazzeroni usa l'espressione del "design sentimentale"; è davvero facile, anche per un occhio non allenato, vedere la tensione tra passato e futuro in queste opere.
 
Questa tendenza è oggi definita come "design transitivo". I segni del passato sono in qualche modo riconoscibili; sono chiaramente rielaborati e il risultato è una tensione reale ed equilibrata tra passato e futuro. Il background di Lazzeroni e il suo modo di intendere il design hanno portato la sua specializzazione in una direzione artistica. Oggi le opere si basano soprattutto sul "concetto totale" nascosto dietro la nascita di un marchio.
 
Dopo l'esperienza con Ceccotti Collezioni iniziata nel 1988, oggi Lazzeroni ha iniziato a collaborare anche con molte altre importanti aziende. Tutte le esperienze in cui è direttamente responsabile di ogni aspetto legato alla nascita e allo sviluppo di un'azienda.
Una carriera molto "dinamica" con alcuni costanti precisi che mostrano Roberto Lazzeroni sempre coinvolto in due direzioni diverse: i suoi studi e i suoi interessi professionali che lo hanno reso protagonista indiscusso di importanti mostre e il suo approccio a un design che è assolutamente integrato in la realtà quotidiana dello spazio interno.