Arredamenti Martinel

Valerio Cometti

Valerio Cometti, designer che collabora con marchi di prestigio internazionale, ha progettato per FIAM la scrivania in vetro Bright.

Si laurea nel 1975 in Ingegneria Meccanica al Politecnico di Milano e nel 2005 rientra dall’Australia per fondare lo studio Valerio Cometti+V12 Design.

In brevissimo tempo, unendo la sensibilità del designer alla visione dell’ingegnere, Cometti intraprende collaborazioni prestigiose. Nel 2006 viene scelto per curare il rilancio di Brionvega e da lì a poco, si avvia una stagione di intense collaborazioni con ITre, Luxit e Leucos, dalla quale nascono importanti lampade: Katana e Bow.

Nel 2008, Valerio Cometti, raccoglie l’eredità di Castiglioni, Bonetto e Sottsass, diventando il designer delle più famose macchine per il caffè del mondo: LaCimbali e Faema.

Nel 2010 iniziano le fertili collaborazioni nel mondo dell’arredo di pregio al fianco dello storico marchio Riva1920 e nel mondo dell’outdoor assieme a Corradi SpA.

Nel 2011 Mediaset assegna a Valerio Cometti la guida stilistica dell’ambizioso progetto nel campo dell’elettronica di consumo. Nello stesso anno il designer lancia sul mercato, con il ruolo di direttore creativo, il brand FEB31st: innovativo marchio dell’eyewear di lusso.

Nel 2012, Valerio Cometti, insieme all’architetto Paolo Balzanelli, svela l’intenso progetto del museo MuMaC a Milano, il più grande museo del mondo dedicato alla storia delle macchine per il caffè. Si tratta di un’imponente ed elegante architettura commissionata dal Gruppo Cimbali per celebrare il proprio centenario e la prestigiosa collezione storica di Enrico Maltoni.

Sempre nel corso nel 2012 nascono anche nuove importanti collaborazioni con importanti marchi come FIAM, Bialetti e SanPatrignano.

    Nessun prodotto presente al momento