Arredamenti Martinel

Fiam

Lollipop Fiam

Prezzo a partire da € 3.194,00 € 3.758,00
Lollipop Fiam
CLICCA LA FOTO PER INGRANDIRE
PAGAMENTO SICURO
PRODOTTI ORIGINALI
Fiam

Lollipop Fiam

Prezzo a partire da € 3.194,00 € 3.758,00

‘Lollipop’ è  una specchiera decisamente originale, di altissima qualità, ha la cornice rifinita con la sorprendente morbidezza: ‘Lollipop’ lo specchio da parete in vetro fuso retroargentato. By Fiam

Finitura cornice:

Vetro extralight

Vetro fumè

Vetro bronzo

Dimensioni:

90 x 10 x h 200 ...

Altre informazioni

‘Lollipop’ è  una specchiera decisamente originale, di altissima qualità, ha la cornice rifinita con la sorprendente morbidezza: ‘Lollipop’ lo specchio da parete in vetro fuso retroargentato. By Fiam

Finitura cornice:

Vetro extralight

Vetro fumè

Vetro bronzo

Dimensioni:

90 x 10 x h 200 cm

Altre informazioni




‘Lollipop’ è  una specchiera decisamente originale, di altissima qualità, ha la cornice rifinita con la sorprendente morbidezza: ‘Lollipop’ lo specchio da parete in vetro fuso retroargentato. By Fiam

Finitura cornice:

Vetro extralight

Vetro fumè

Vetro bronzo

Dimensioni:

90 x 10 x h 200 cm

Fiam

1973, FIAM, la passione, il progetto: è l’inizio.

Vittorio Livi già da giovanissimo ama tutto del vetro, la sua solidità e fragilità,  la sua semplicità e complessità; lo ritiene un materiale ancestrale ma allo stesso tempo assolutamente innovativo, ecologico e molto pratico.

Nel mondo dell’arredo il vetro era utilizzato prevalentemente nella realizzazione di piccoli complementi od oggetti decorativi ma per il giovane Vittorio Livi è un materiale dalle grandi potenzialità, così il suo sogno prende forma: nasce FIAM, un tutt’uno con la sua passione, una fusione fra tradizione, innovazione, manualità, design e ricerca  per una continua scommessa commerciale e culturale.

Il vetro: il protagonista unico di arredi che stupiscono, affascinano, nulla segna il tempo, la loro unicità, presenza e moda resisteranno inalterate sempre ed ovunque.

Un team altamente qualificato di Maestri Artigiani segue le varie e complesse lavorazioni: argentatura, curvatura, decorazione, fusione, incisione, molatura e scolpitura,.

Ciascun professionista lavora in perfetta sintonia,, sa prevedere e trovare varie soluzioni ad ogni singolo caso per il controllo della forma e la buona riuscita dell’operazione di ciascun oggetto che viene realizzato grazie a tecnologie altamente sofisticate ed uniche.

In FIAM, il Maestro Artigiano è considerato autore del pezzo tanto quanto il Designer.

Con la figura del Designer, FIAM non ha limiti: è una scommessa, è il mettersi sempre in sfida per la realizzazione di qualsiasi idea.

FIAM raccoglie proposte e progetti, creando, se necessario, nuovi macchinari che posano permettere la loro realizzazione, qualche esempio: nel 1982, Massimo Morozzi propone il tavolino Hydra, qualche anno più tardi Philippe Starck, disegna il progetto del tavolo Illusion: nel primo caso nasce “Passer” la macchina capace di spingere l’acqua e polvere abrasiva ad una velocità di 1.00 mt/sec. , per il tavolo Illusion invece l’azienda ha dovuto creare l’impianto che potesse raggiungere i 1.000 gradi.

Per FIAM la settima generazione di impianti di curvatura è già passato, FIAM guarda sempre continuamente ed incessantemente al futuro così la sua sfida continua.

FIAM è apertura e disponibilità nell’accettare in qualsiasi momento audaci proposte, figure emergenti e nuovissime innovazioni di tecnologie e materiali ...

FIAM il magnifico sogno continua!

Marcel Wanders

Marcel Wanders nasce nel 1963 in Olanda e si laurea con lode alla Scuola delle Arti Arnhem nel 1988. La sua fama inizia con la iconica Knotted Chair, che ha progettato per Droog Design nel 1996 e attualmente sta lavorando per le più importanti aziende europee di design contemporaneo.

Nel 2000 ha fondato Moooi, trasformandosi ben presto in un marchio riconosciuto a livello internazionale, lavorando contemporaneamente a progetti nell’area dell’architettura e dell’interior design, affacciandosi anche al mondo degli accessori casa. Nel 2005, invece, era il direttore dell’International Design Yearbook e nello stesso anno, assieme allo chef Peter Lute, crea lo straordinario concept dell’ospitalità Lute Suiters. Ha anche progettato gli interni del Blits, un nuovo ristorante a Rotterdam e gli interni del ristorante ‘Thor’ all’Hotel on Rivington a New York, che include bar, lounge e club privato. Marcel è il primo e ancora è tra I più importanti designer di Droog design ed è stato membro della giuria in vari premi internazionali come il Rotterdam Design Prize (per il quale i suoi prodotti sono stati nominati diverse volte) e il Kho Liang prize. Ha tenuto conferenze presso SFMoMA, Limn, the Design Academy, Nike, IDFA, FutureDesignDays e ha insegnato in varie accademie del design in Olanda e all’estero. 

Divers progetti di Marcel Wanders sono stati selezionati per le più importanti collezioni e mostre di design nel mondo, come il Museum of Modern Art a New York e San Francisco, il V&A Museum a Londra, lo Stedelijk Museum ad Amsterdam, il Museum Boijmans van Beuningen a Rotterdam, il Central Museum a Utrecht, il Museum di Arti Decorative a Copenhagen e varie mostre Droog Design. 

Premi e riconoscimenti:

  • Vincitore dell’Elle Decoration International Design Awards 2005/2006 ‘Designer dell’Anno”
  • Nominato ‘Designer dell’anno 2006’ dalla rivista Italiana Gioia Casa
  • Nominato ‘Best interior professionals’ per Moooi, Dutch Woonawards 2006
  • Best interior product’ for Moooi Boutique, Dutch Woonawards 2006
  • Vincitore dell’Elle Decoration International Design Awards 2004/2005 (sedute) per la ‘Carbon chair’, design by Bertjan Pot e Marcel Wanders per Moooi 
  • World Technology Award by The World Technology Network 2004. 
  • Nominato ‘Designer of the Year 2004’ dal Blueprint magazine in collaborazione con Nasdaq, Microsoft, Time Magazine and Science Magazine.
  • Nomination Moooi ottenuta nel 2003 FX-award per la collezione
  • Vincitore dell’Elle Decoration International Design Award 2003 per ‘Patchwork plates’, collezione per il pranzo
  • Nominato ‘Uomo dell’Anno” dalla rivista olandese MAN nel 2002
  • Designer of the year’ per la rivista WIRED nel 2001 Wired Rave awards
  • Nomination Alterpoint Design Award 2000
  • George Nelson Award (Interiors magazine) 2000
  • Kho Liang Ie premio di consolazione
  • Rotterdam Design Prize per la Knotted Chair