Arredamenti Martinel

Riva

Roll Riva 1920

Richiedi il prezzo per questo prodotto cliccando sul pulsante in fondo alla pagina.
Roll Riva 1920
CLICCA LA FOTO PER INGRANDIRE
PAGAMENTO SICURO
PRODOTTI ORIGINALI
Riva

Roll Riva 1920

Richiedi il prezzo per questo prodotto cliccando sul pulsante in fondo alla pagina.

Roll è uno sgabello originale, molto speciale, possiamo definirlo bizzarro ma senza dubbio raffinato e unico. Roll è lo sgabello composto da una fascia unica di pregiata pelle utah arrotolata a formare una sezione di tronco. Roll è il complemento fra la collezione Riva 1920, è il mobile moderno che meraviglia, firma Riva.

 

...

Altre informazioni

Roll è uno sgabello originale, molto speciale, possiamo definirlo bizzarro ma senza dubbio raffinato e unico. Roll è lo sgabello composto da una fascia unica di pregiata pelle utah arrotolata a formare una sezione di tronco. Roll è il complemento fra la collezione Riva 1920, è il mobile moderno che meraviglia, firma Riva.

 

Finitura struttura:

Pelle Utah

Dimensioni:

Ø 35.5 x h 45 cm

Altre informazioni


Roll è uno sgabello originale, molto speciale, possiamo definirlo bizzarro ma senza dubbio raffinato e unico. Roll è lo sgabello composto da una fascia unica di pregiata pelle utah arrotolata a formare una sezione di tronco. Roll è il complemento fra la collezione Riva 1920, è il mobile moderno che meraviglia, firma Riva.

 

Finitura struttura:

Pelle Utah

Dimensioni:

Ø 35.5 x h 45 cm

Riva

C'era una volta il 1920, siamo in Brianza, in una piccola bottega a Cantù, un tranquillo artigiano lavora quotidianamente e con tanto amore e rispetto il legno. È un’arte la sua, arredi semplici, di eleganza raffinata. Questo artigiano era Nino Romano.

Gli anni passano e il lavoro continua sempre con più impegno valorizzando continuamente i processi produttivi.

Nel 1992 per la prima volta, Riva 1920 presenta, al Salone Internazionale del Mobile di Milano, la sua prima collezione. In questo frangente, Riva 1920 si fa conoscere in Italia e all’estero, è un inevitabile successo.

Intuito imprenditoriale, collaborazioni con architetti di fama internazionale e l’ingresso in azienda della quarta generazione Riva affiatata più che mai, hanno dato inizio all’evoluzione verso nuovi mercati, nuovi orizzonti nel pieno rispetto della filosofia aziendale che unisce funzionalità, estetica delle forme, senza dimenticare l’importanza del viver sano e sostenibile. L’azienda introduce, oltre che ai legni di riforestazione americani, i legni di riuso  quali il millenario Kauri della Nuova Zelanda, le Briccole della Laguna di Venezia e il Cedro del Libano; il legno infatti è una risorsa rinnovabile ma non infinita.

Nel 2010 ha termine il suggestivo edificio Riva Center, totalmente ricoperto di legno di larice, con 1200mq di Showroom che esalta l’essenza e l’unicità dei prodotti e un primo piano dedicato al Museo del Legno con oltre 4000 pezzi in esposizione.

Riva 1920, amore per la natura, ricerca di un’alta qualità della vita, unite a tradizioni, cultura, creatività, innovazione, artigianalità e tecnologia danno vita giornalmente a qualcosa di speciale, unico e senza tempo: questo è l’arredo firmato Riva 1920.

Riva 1920, vero legno naturale; Riva 1920 garanzia di un prodotto totalmente Made in Italy.

Stefano Larotonda

Nasce a Giussano (MB) nel 1983. Si laurea con P. Zumthor presso l’Accademia di Architettura di Mendrisio, dove dal 2009 collabora come assistente di progettazione nel corso del Prof. Henri Marc Collomb. Dopo gli studi lavora presso Arquint Hitz Architekten a Chiasso, nello studio Antonio Citterio and Partners di Milano e per East Architecture Landscape Urban Design a Londra. Nel 2009 vince il concorso per la riqualificazione del lungolago di Como e nel 2012 è selezionato come giovane architetto italiano dalla rivista Casabella, per progettare una torre di 52 piani, collaborando insieme allo scultore A. Gianfreda con il quale inizierà una collaborazione interdisciplinare nell’abito della ricerca. Nel 2014 è vincitore del concorso di idee per la riqualificazione delle Piazza delle Erbe a Vicenza e nel 2015 è selezionato dall’Accademia San Luca di Roma per il Premio Giovani. Dal 2014 partecipa alle attività dell’OAPPC di Como, con il ruolo di Coordinatore della Commissione Cultura.