Arredamenti Martinel

Kristalia

Pulp Kristalia

Prezzo € 232,00 € 287,00
Pulp Kristalia
CLICCA LA FOTO PER INGRANDIRE
PAGAMENTO SICURO
PRODOTTI ORIGINALI
Kristalia

Pulp Kristalia

Prezzo € 232,00 € 287,00

Design: Christophe Pillet

Arriva un nuovo personaggio nel mondo dell’arredo, non solo casa ma anche degli spazi pubblici (alberghi, hotel, ristoranti, bar, negozi, uffici): Pulp, seduta disegnata da Christophe Pillet e realizzata da Kristalia in polipropilene in diversi colori. Il volume di questa sedia scaturisce da un’unica ...

Altre informazioni

Design: Christophe Pillet

Arriva un nuovo personaggio nel mondo dell’arredo, non solo casa ma anche degli spazi pubblici (alberghi, hotel, ristoranti, bar, negozi, uffici): Pulp, seduta disegnata da Christophe Pillet e realizzata da Kristalia in polipropilene in diversi colori. Il volume di questa sedia scaturisce da un’unica superficie volutamente modellata sulle forme del corpo. Un’emozione al tempo stesso grintosa e avvolgente rende questa sedia cantilever un’oggetto di design riconoscibile. Una vera sfida progettuale e tecnologica per un prodotto concepito all’insegna della resistenza all’usura, dell’impilabilità e della facilità di pulizia.

Finitura:

Polipropilene bianco

Polipropilene nero

Dimensioni:

53 x 61 x h 85 cm

Altre informazioni




Design: Christophe Pillet

Arriva un nuovo personaggio nel mondo dell’arredo, non solo casa ma anche degli spazi pubblici (alberghi, hotel, ristoranti, bar, negozi, uffici): Pulp, seduta disegnata da Christophe Pillet e realizzata da Kristalia in polipropilene in diversi colori. Il volume di questa sedia scaturisce da un’unica superficie volutamente modellata sulle forme del corpo. Un’emozione al tempo stesso grintosa e avvolgente rende questa sedia cantilever un’oggetto di design riconoscibile. Una vera sfida progettuale e tecnologica per un prodotto concepito all’insegna della resistenza all’usura, dell’impilabilità e della facilità di pulizia.

Finitura:

Polipropilene bianco

Polipropilene nero

Dimensioni:

53 x 61 x h 85 cm

Kristalia

Kristalia nasce nel 1994 per volontà di un gruppo giovane di friulani appassionati di jazz, che fanno la cosa più intelligente ma anche più facile e immediata che si può fare: guardano intorno a sé, in quel nord est dove sorgerà l’azienda, scoprono settori completamente nuovi per il design, ma in cui si esprimono eccellenze del posto: gli scarponi da montagna, la produzione di componenti automobilistiche, l’abbigliamento e la maglieria. E in questi luoghi decidono di imprimere un ritmo nuovo, che incontri l’innovazione del design.

In pochi anni Kristalia diventa un riferimento dentro e fuori dall’Italia: negli anni Duemila fa la storia dei tavoli allungabili; negli anni Dieci è una delle aziende di design alla quale i designer guardano con più interesse e da alcuni anni si è aperta al mondo del contract.

Oggi i terzisti che al tempo trovavano scettici, sono divenuti i primi che li cercano per sviluppare nuove idee. Significato: intrattenere relazioni solide e durature con una famiglia di progettisti, designer o artigiani, aprendosi a nuovi talenti che siano in grado di dialogare con una grammatica precisa, tesa, visionaria e con una forte spinta all’innovazione.

Christophe Pillet

nasce nel 1959. diplomatosi all’accademia delle arti decorative di nizza nel 1985, frequenta nel 1986 un master alla domus academy di milano. collabora con martine bedin a milano, dal 1986 al 1988, e con philippe starck a parigi, dal 1988 al 1993. i primi mobili, editati da xo, risalgono al 1991. a partire dal maggio 1993 lavora come progettista e designer indipendente. le sue attività spaziano dal furniture design al design di prodotto, dall’interior design all’architettura e agli allestimenti. collabora, tra gli altri, con artelano, cappellini, ceccotti, costantino, jc decaux, driade, mazzega, moroso, trussardi, daum, moët et chandon, ecart international, lacoste lancôme, l’oréal, shiseido, whirlpool. nominato creatore dell’anno nel 1995, ha esposto le sue opere al centre georges pompidou di parigi, al museo delle arti decorative di lucerna e in numerose altre sedi di prestigio. tra i progetti recenti o in corso di realizzazione, ricordiamo una serie di accessori per lacoste, una collezione di lampade per mazzega, il corner catherine malandrino presso harrod’s a londra, i negozi catherine malandrino a new york, una linea di tappeti per toulemonde bochart, i saloni redken negli stati uniti, l’hotel seizz a parigi, il negozio jean-claude jitrois a londra.