Arredamenti Martinel

Fiam

Mensole Fiam

Prezzo a partire da € 512,00 € 603,00
Mensole Fiam
CLICCA LA FOTO PER INGRANDIRE
PAGAMENTO SICURO
PRODOTTI ORIGINALI
Fiam

Mensole Fiam

Prezzo a partire da € 512,00 € 603,00

Design: Leandro Gerussi e Carlo Mariano Sartoris

In composizione o singolarmente, la mensola 'Mensole' arreda silenziosamente e sorprende. La curvatura del vetro è qualcosa di unico ed incredibile, e in 'Mensole' e questa sua qualità fa la differenza. 'Mensole' firma Fiam

Finitura struttura:

...

Altre informazioni

Design: Leandro Gerussi e Carlo Mariano Sartoris

In composizione o singolarmente, la mensola 'Mensole' arreda silenziosamente e sorprende. La curvatura del vetro è qualcosa di unico ed incredibile, e in 'Mensole' e questa sua qualità fa la differenza. 'Mensole' firma Fiam

Finitura struttura:

Vetro trasparente

Vetro trasparente extralight

Vetro fume

Vetro bronzo

Vetro nero95

Finitura reggimensola:

Metallo verniciato nero

Dimensioni:

90 x 27 x h 35 cm

120 x 27 x h 35 cm

90 x 27 x h 70 cm

120 x 27 x h 70 cm

Altre informazioni




Design: Leandro Gerussi e Carlo Mariano Sartoris

In composizione o singolarmente, la mensola 'Mensole' arreda silenziosamente e sorprende. La curvatura del vetro è qualcosa di unico ed incredibile, e in 'Mensole' e questa sua qualità fa la differenza. 'Mensole' firma Fiam

Finitura struttura:

Vetro trasparente

Vetro trasparente extralight

Vetro fume

Vetro bronzo

Vetro nero95

Finitura reggimensola:

Metallo verniciato nero

Dimensioni:

90 x 27 x h 35 cm

120 x 27 x h 35 cm

90 x 27 x h 70 cm

120 x 27 x h 70 cm

Fiam

1973, FIAM, la passione, il progetto: è l’inizio.

Vittorio Livi già da giovanissimo ama tutto del vetro, la sua solidità e fragilità,  la sua semplicità e complessità; lo ritiene un materiale ancestrale ma allo stesso tempo assolutamente innovativo, ecologico e molto pratico.

Nel mondo dell’arredo il vetro era utilizzato prevalentemente nella realizzazione di piccoli complementi od oggetti decorativi ma per il giovane Vittorio Livi è un materiale dalle grandi potenzialità, così il suo sogno prende forma: nasce FIAM, un tutt’uno con la sua passione, una fusione fra tradizione, innovazione, manualità, design e ricerca  per una continua scommessa commerciale e culturale.

Il vetro: il protagonista unico di arredi che stupiscono, affascinano, nulla segna il tempo, la loro unicità, presenza e moda resisteranno inalterate sempre ed ovunque.

Un team altamente qualificato di Maestri Artigiani segue le varie e complesse lavorazioni: argentatura, curvatura, decorazione, fusione, incisione, molatura e scolpitura,.

Ciascun professionista lavora in perfetta sintonia,, sa prevedere e trovare varie soluzioni ad ogni singolo caso per il controllo della forma e la buona riuscita dell’operazione di ciascun oggetto che viene realizzato grazie a tecnologie altamente sofisticate ed uniche.

In FIAM, il Maestro Artigiano è considerato autore del pezzo tanto quanto il Designer.

Con la figura del Designer, FIAM non ha limiti: è una scommessa, è il mettersi sempre in sfida per la realizzazione di qualsiasi idea.

FIAM raccoglie proposte e progetti, creando, se necessario, nuovi macchinari che posano permettere la loro realizzazione, qualche esempio: nel 1982, Massimo Morozzi propone il tavolino Hydra, qualche anno più tardi Philippe Starck, disegna il progetto del tavolo Illusion: nel primo caso nasce “Passer” la macchina capace di spingere l’acqua e polvere abrasiva ad una velocità di 1.00 mt/sec. , per il tavolo Illusion invece l’azienda ha dovuto creare l’impianto che potesse raggiungere i 1.000 gradi.

Per FIAM la settima generazione di impianti di curvatura è già passato, FIAM guarda sempre continuamente ed incessantemente al futuro così la sua sfida continua.

FIAM è apertura e disponibilità nell’accettare in qualsiasi momento audaci proposte, figure emergenti e nuovissime innovazioni di tecnologie e materiali ...

FIAM il magnifico sogno continua!

Leandro Gerussi e Carlo Mariano Sartoris

Leandro Gerussi e Carlo Mariano Sartoris sono i designer di arredi che hanno progettato Mensole, la mensola in vetro curvato di FIAM.

Leandro Gerussi

Leandro Gerussi, responsabile dell’ufficio tecnico di Fiat Auto S.p.A. Torino dal 1968, si avvicina al mondo dell’arredo solo nel 1979 quando lascia il posto da responsabile per aprire un negozio di arredamento in una zona residenziale di Torino, “CARNABY proposte di architettura”.

Nel 1982 si laurea in Architettura presso il Politecnico di Torino e inizia a occuparsi di design con il socio, l’architetto Carlo Sartoris.

Dal 1982 al 1986 la coppia Gerussi - Sartoris partecipa alla produzione di alcune delle più prestigiose aziende di arredamento contemporaneo e di illuminotecnica, progettando per: FIAM, Valenti, Italform, Ditras, Sotepp, Tarzia, Cordoba e sviluppando prototipi per professionisti e aziende emergenti.

Nel 1993 Gerussi chiude CARNABY e continua a occuparsi di arredamento e design.

Carlo Mariano Sartoris

Carlo Mariano Sartoris nasce a Torino nel 1954 e a 14 anni inizia a lavorare in ambito tipografico, attività che prosegue in concomitanza degli studi. Appassionato di meccanica prende confidenza con l’utilizzo di macchinari utensili, esperienza che si rivelerà proficua nella sua futura attività di designer. Si laurea in Architettura con il massimo dei voti nel 1981 e inizia a lavorare con alcuni negozi di arredamento della città.

Nel 1982 inizia a collaborare con Leandro Gerussi occupandosi di ambientazioni e di progettazione artistica per l’industria.

Durante la collaborazione con Gerussi nella progettazione di arredi di design, l’architetto Sartoris diversifica la creatività dedicandosi anche all’elaborazione tecnica di abbigliamenti sportivi dedicati allo sport motociclistico per migliorare la sicurezza di tute e caschi.

L’attività di designer di Sartoris si interrompe bruscamente nel 1986 in seguito a un incidente motociclistico che gli ha causato una lesione midollare. Dopo aver trascorso quasi due anni in ospedale, tenta di riprendere il lavoro pur essendo completamente paralizzato. In seguito ad alcune soddisfazioni parziali è costretto ad allontanarsi dalla progettazione. Dal 1994 si dedica alla scrittura pubblicando quattro romanzi di buon successo e prosegue in questa attività.