Arredamenti Martinel

Bonaldo

Skipping Bonaldo

Prezzo a partire da € 655,00 € 728,00
Skipping Bonaldo
CLICCA LA FOTO PER INGRANDIRE
PAGAMENTO SICURO
PRODOTTI ORIGINALI
Bonaldo

Skipping Bonaldo

Prezzo a partire da € 655,00 € 728,00

Una seduta confortevole collegata ad un elemento di appoggio. Una base solida e lineare. Complessivamente, un oggetto che svolge al meglio la propria funzione e contemporaneamente arreda ambienti dinamici ed essenziali.

Sgabello girevole regolabile in altezza da cm 53 a cm 73 tramite pompa a gas perfettamente inserita all’interno ...

Altre informazioni

Una seduta confortevole collegata ad un elemento di appoggio. Una base solida e lineare. Complessivamente, un oggetto che svolge al meglio la propria funzione e contemporaneamente arreda ambienti dinamici ed essenziali.

Sgabello girevole regolabile in altezza da cm 53 a cm 73 tramite pompa a gas perfettamente inserita all’interno della struttura. Struttura in acciaio cromato o cromato satinato e seduta imbottita in poliuretano schiumato a freddo. Rivestimento in skay (ecopelle), pelle o cuoio. Rivestimento non sfoderabile.

Adatta ad un uso domestico o contract.

Finitura struttura:

Cromato

Cromato satinato

Finitura rivestimento:

Ecopelle

Pelle

Cuoio (cuciture in tinta e bordo nero)

Dimensione:

41 x 55 x h 92/112 cm

Altre informazioni




Una seduta confortevole collegata ad un elemento di appoggio. Una base solida e lineare. Complessivamente, un oggetto che svolge al meglio la propria funzione e contemporaneamente arreda ambienti dinamici ed essenziali.

Sgabello girevole regolabile in altezza da cm 53 a cm 73 tramite pompa a gas perfettamente inserita all’interno della struttura. Struttura in acciaio cromato o cromato satinato e seduta imbottita in poliuretano schiumato a freddo. Rivestimento in skay (ecopelle), pelle o cuoio. Rivestimento non sfoderabile.

Adatta ad un uso domestico o contract.

Finitura struttura:

Cromato

Cromato satinato

Finitura rivestimento:

Ecopelle

Pelle

Cuoio (cuciture in tinta e bordo nero)

Dimensione:

41 x 55 x h 92/112 cm

Bonaldo

Una storia di passione, ricerca e qualità iniziata nel 1936

Da una grande passione per il design nasce Bonaldo, azienda affermata in Italia e a livello internazionale per la produzione di eleganti arredi e complementi di design. Tavoli, sedie, complementi, divani e letti vengono costruiti esclusivamente in Italia ed esportati in tutto il mondo, impiegando le più moderne tecnologie e materiali di pregio, selezionati con attenzione e certificati per autenticità. L’ampia gamma di prodotti si caratterizza per uno stile eclettico e dinamico, unico e inconfondibile.

 L’azienda veneta, con sede a Padova, nasce nel 1936 come attività artigianale specializzata nella lavorazione dei metalli. In seguito amplia la propria produzione alle reti per i letti e quindi ai letti in ferro, inventando una rete pieghevole che diventerà uno standard di mercato.

Nel 1971 Bonaldo partecipa per la prima volta al Salone Internazionale del Mobile di Milano ed è in questo periodo che si colloca l’importante passaggio da attività prevalentemente artigianale a realtà industriale. Nel decennio successivo i divani letto e i divani trasformabili entrano con successo nella produzione, seguiti dalla prima collezione di letti. La gamma delle proposte di arredo si amplia, comprendendo poltrone, sedie, tavoli e i più svariati complementi. I volumi delle esportazioni all’estero diventano anno dopo anno sempre più significativi e testimoniano l’affermarsi di un brand amato da un pubblico non solo italiano ma sempre più internazionale.

Nel 2000 Bonaldo inizia a muovere i primi passi nel mondo del design, inaugurando una fortunata serie di collaborazioni con designer di grande rilievo che diventerà un suo tratto distintivo. I prodotti si fanno più sofisticati.

L’apporto creativo di talenti come Karim Rashid, Ron Arad, Bartoli Design, Massimo Iosa Ghini e Mauro Lipparini consente a Bonaldo di collezionare importanti riconoscimenti come il Red Dot Design Award, l’iF Design Award e il Good Design Award. Tra i pezzi premiati, i tavoli Still e Octa di Bartoli Design, il tavolino Pebble di Matthias Demacker, il tavolo H2O di Massimo Iosa Ghini, la sedia Poly e il tavolo Flap di Karim Rashid.

Ad oggi il prodotto più rappresentativo di Bonaldo, diventato un’icona di stile a livello mondiale, è sicuramente Big Table, disegnato nel 2009 da Alain Gilles. Oggi ne vengono prodotte oltre 700 varianti (in diverse misure, colori e materiali), il che indica le reali dimensioni di un successo che non accenna a svanire.

In ottant’anni di attività Bonaldo ha saputo creare un proprio stile inconfondibile, che si fonda su alcuni elementi fortemente distintivi come il colore, l’armonia delle forme e delle linee, la funzionalità, il comfort.

Con una linea che spazia dai prodotti più moderni a quelli più ricercati ed eleganti, Bonaldo ha la risposta giusta per ogni esigenza d’arredo, grazie all’ampiezza e alla qualità delle sue proposte, caratterizzate da personalità, dinamismo e attenzione ai dettagli. Tra i vanti dell’azienda, una produzione interamente localizzata nel Veneto, che si avvale soltanto di fornitori e maestranze locali, a dimostrazione di un forte legame con il territorio e con le proprie origini. 

Karim Rashid

Karim Rashid è uno dei designer più prolifici della sua generazione. Oltre 4000 progetti in produzione, oltre 300 premi e lavori in oltre 40 paesi attestano la leggenda del design di Karim.

I suoi progetti premiati includono beni di lusso per Christofle, Veuve Clicquot e Alessi, prodotti democratici per Umbra, Bobble e 3M, mobili per Bonaldo e Vondom, illuminazione per Artemide e Fontana Arte, prodotti high-tech per Asus e Samsung, design di superficie per Marburg e Abet Laminati, identità del marchio per Citibank e Sony Ericsson e packaging per Method, Paris Baguette, Kenzo e Hugo Boss.
 
Il tocco di Karim si estende oltre il prodotto agli interni come il ristorante Morimoto, a Filadelfia; Semiramis hotel, Atene; nhow hotel, Berlino; Stazione della metropolitana Universita, Napoli e progetto espositivo per Deutsche Bank e Audi.
 
Il lavoro di Karim è presente in 20 collezioni permanenti e espone opere d'arte in gallerie di tutto il mondo. Karim è un vincitore perenne del premio Red Dot, premio Chicago Athenaeum Good Design, rivista annuale I. Design Magazine, premio IDSA Industrial Design Excellence.
 
Karim è un docente ospite frequente presso università e conferenze in tutto il mondo che diffonde l'importanza del design nella vita di tutti i giorni. Ha conseguito il dottorato onorario presso l'OCAD di Toronto e il Corcoran College of Art & Design di Washington. Karim è stato descritto in riviste e libri tra cui Time, Vogue, Esquire, GQ, Wallpaper e molti altri ancora.
 
L'ultima monografia di Karim, XX (Design Media Publishing, 2015), presenta 400 pagine di lavoro selezionate negli ultimi 20 anni. Altri libri includono From The Beginning, una storia orale della vita e dell'ispirazione di Karim (Forma, 2014); Sketch, con 300 disegni a mano (Frame Publishing, 2011); KarimSpace, con 36 progetti di interni di Karim (Rizzoli, 2009); Design Your Self, la guida alla vita di Karim (Harper Collins, 2006); Digipop, un'esplorazione digitale della computer grafica (Taschen, 2005); Portfolio Design compatto (Chronicle Books 2004); oltre a due monografie, intitolate Evolution (Universe, 2004) e I Want to Change the World (Rizzoli, 2001).
 
Nel suo tempo libero il pluralismo di Karim flirta con l'arte, la moda e la musica ed è determinato a toccare in modo creativo ogni aspetto del nostro paesaggio fisico e virtuale.